Sagri

Sagri Naxos

Sagri Naxos

Il piccolo villaggio di Sangri si compone di due insediamenti: Ano Sangri e Kato Sangri Kato. Conta circa 250 residenti permanenti, occupati soprattutto in agricoltura e l’allevamento e un po ‘nel settore del turismo. Il paese è situato ad una distanza di circa 11 km sud-est della città di Naxos (Chora).

Le strutture ricettive sono poche in entrambi gli insediamenti, ma il villaggio ha molte cose da vedere.

Kato Sangri mantiene intatto la sua urbanistica medievale, con diverse torri tra le quali la più nota è la torre di Bazaios, costruita nel 17° secolo.

Un tempo la torre era adibita a monastero, oggi invece l’edificio è stato restaurato e ospita attività culturali di ogni genere durante il Festival estivo di Naxos. Il visitatore può anche scoprire molte altre chiese antiche, bizantine ma anche più recenti, con interessanti caratteristiche architettoniche e una ricca collezione di agiografie.

A distanza di 3 chilometri a sud di Ano Sangri, presso il sito di “Gyroula” si trovano le rovine del santuario dell’antica divinità Demetra e Apollo, datate alla fine del periodo geometrico in un luogo che anticamente era già stato utilizzato dai Micenei.

Il santuario è stato sostituito da un tempio nel 6° secolo AC. Gli scavi hanno portato alla luce numerosi reperti, oggi esposti nel piccolo museo locale.

Durante l’era cristiana l’antico tempio era diventato basilica cristiana, distrutta dai Saraceni nel 7° secolo DC.

Più tardi, una piccola chiesa dedicata a Aghios Ioannis (San Giovanni) è stata costruito sul luogo del santuario della basilica, nel 1977 leggermente più a sud.