Apiranthos

Apiranthos si trova a 25 km di distanza dal capoluogo, sulle pendici del monte Fanari, ed è uno dei borghi più belli dell’isola. Il dialetto e le tradizioni locali ricordano i villaggi cretesi di montagna, fatto che conferma l’ipotesi che Apiranthos fu costruita dai Cretesi nel 10° secolo, mentre le prove storiche risalgono ad appena il 1413.

Le case del villaggio, fatte di pietra, sono costruite su strette strade di marmo, con archi e belle piazze e piccoli e pittoreschi “kafeneia” (coffee-shop) e taverne.

Gli abitanti del villaggio di allevamento del bestiame, della coltivazione di vitigni che producono ottimo vino e con la produzione di oggetti artigianali ed artistici, tessuti e ceramica in primo luogo, con disegni bellissimi e originali.

All’interno il villaggio è dominato dalla famosa chiesa di Panagia tis Apirathotissas, e si trovano altre chiese degne di nota, come quella di Agios Ioannis Theologos, o Panagia Theoskepasti, e Agios Georgios, e c’è anche un piccolo museo archeologico con reperti interessanti.

Vale la pena di visitare ad Apiranthos il castello veneziano castelli Somaripa, Crispi e Sforza, la chiesa di Agia Kiriaki fuori del villaggio e la pittoresca cappella di Agios Pachoumios sul monte Fanari.

Apiranthos

Apiranthos